Quando e come prevenire precocemente l’invecchiamento cutaneo?

La pelle inizia a invecchiare già a partire dai 20 anni. Prima si inizia un trattamento anti-aging mirato, migliore sarà il risultato: la pelle rimane tonica, luminosa e fresca più a lungo.

L’invecchiamento della pelle inizia in giovane età adulta

La prevenzione precoce mostra risultati visibili

Già a partire da ca. 20 anni, la nostra pelle comincia a presentare i primi segni d’invecchiamento, causati da un lato da fattori biologici e dall’altro da fattori ambientali. Con questi ultimi si intende soprattutto il cosiddetto stress ossidativo dovuto p. es. ai raggi UV, al fumo e alle sostanze inquinanti quali gas di scarico, ozono e polveri fini. Le conseguenze di entrambi i fattori d’invecchiamento però sono simili: provocano una diminuzione della produzione di collagene, elastina e lipidi. Così la pelle perde tonicità e sottili linee e rughette nella zona pericolare risultano maggiormente visibili.

I nostri trattamenti anti-aging contengono principi attivi dermatologicamente riconosciuti per proteggere, idratare, riparare, rigenerare e tonificare la pelle. È dimostrato che le formulazioni Lubex anti-age svolgono un effetto efficace e duraturo contro l’invecchiamento cutaneo. Non è possibile prevenire completamente questo fenomeno, ma i trattamenti Lubex anti-age fanno rifiorire la pelle rendendola radiosa.

INVECCHIAMENTO DELLA PELLE

Cosa succede durante il processo di invecchiamento della pelle?

Un processo con diverse influenze

Dopo la nascita tutti gli organi crescono, quindi anche la nostra pelle, raggiungendo la loro massima efficienza (peak function) nell’età compresa tra i 15 e i 25 anni. Dopodiché ha inizio la degradazione biologica delle capacità funzionali della pelle e

  • diminuisce il contenuto di lipidi, ceramidi e fattori idratanti nella barriera cutanea;
  • diminuisce la percentuale di lipidi naturali e di fattori idratanti;
  • si riduce lo spessore e il rinnovamento della pelle;
  • con la riduzione degli antiossidanti diminuisce il numero e la qualità delle fibre di elastina e collagene. Questo provoca l’indebolimento del tessuto connettivo e la perdita di tonicità della pelle.

Perché la pelle invecchia?

Fattori importanti dell’invecchiamento cutaneo

Il naturale processo di invecchiamento avviene nel derma. Questo strato della pelle è costituito da fibroblasti (cellule del tessuto connettivo) e dalle fibre di tessuto connettivo collagene ed elastina. Nella pelle giovane, il collagene provvede alla stabilità, mentre l’elastina assicura l’elasticità del tessuto connettivo. Più la pelle invecchia, meno collagene ed elastina sono presenti nel tessuto, poiché la divisione cellulare si riduce della metà rispetto agli anni più giovani.

Il tessuto adiposo sottocutaneo si assottiglia e il contenuto di lipidi e acqua della pelle diminuisce notevolmente. La pelle sviluppa rughe e linee profonde, la sua superficie secca tende a lacerarsi. Anche l’epidermide si assottiglia, permettendo ai vasi sanguigni di diventare ancora più visibili.

La secchezza della pelle matura è dovuta a una ridotta attività delle ghiandole sebacee: si produce meno grasso, la pelle perde elasticità e fatica a rigenerarsi. Inoltre, con l’età diminuisce anche la tonicità muscolare, per cui le rughe compaiono con maggiore frequenza.

Quali sono gli effetti di un trattamento con Lubex anti-age?

Principi attivi di elevata qualità prevengono l’invecchiamento cutaneo

Pelle prima del trattamento

Epidermide

Derma

Ipoderma
(cellule adipose)

Fibre muscolari

La pelle dopo il trattamento con principi attivi

A quali influssi è esposta la nostra pelle?

Il trattamento anti-aging rappresenta la prevenzione più semplice

Ogni giorno la nostra pelle è esposta a una serie di sfide che possono seccarla, irritarla o addirittura danneggiarla in modo permanente e innescarne l’invecchiamento accelerato. Per evitare ciò, è consigliabile conoscere i principali fattori di rischio.

Fattori interni

Genetica e
cause ormonali

Dieta
malsana

Malattie e
farmaci

Stress
psichico

Radiazione solare

Il sole è vitale per noi. Nella pelle promuove, tra l’altro, la formazione di vitamina D, di cui l'organismo ha bisogno soprattutto per la salute delle ossa. Tuttavia, la luce solare intensa ha anche effetti dannosi: quando ci esponiamo al sole, la pelle si tinge come misura protettiva contro i raggi UV (UV-A e UV-B). La luce solare accelera l’invecchiamento cutaneo e favorisce l’ispessimento della cornea. In superficie la pelle si riprende, ma in profondità i danni del sole possono letteralmente marchiare la pelle. La pelle non dimentica e può ancora reagire a distanza di decenni, nel peggiore dei casi con un tumore della pelle. È quindi importante proteggere sempre bene la pelle dal sole.

Temperatura

Sia le temperature elevate che quelle estremamente basse hanno effetti negativi sulla pelle. Rilascia più umidità e tende in seguito a seccare.

Influssi esterni

Fattori ambientali come
radiazione solare

Temperatura
e siccità

Prodotti chimici
aggressivi

Cura eccessiva o
sbagliata

Secchezza

Anche il vento e l’aria secca (p. es. l’aria in ambienti riscaldati) favoriscono l’evaporazione dell’umidità e quindi la secchezza della pelle.

Sostanze tossiche

Le sostanze chimiche presenti in casa (p. es. detergenti, tinture per capelli, creme depilatorie) possono irritare la pelle e provocare allergie. Ne conseguono arrossamento, prurito e/o sensazione di bruciore.

Cura e trattamento

Un’eccessiva e/o scorretta pulizia della pelle con prodotti troppo aggressivi o allergenici può danneggiare la pelle. I prodotti di cura e trattamento appropriati, invece, aiutano a rafforzare la funzione di barriera della pelle. Ogni tipo di pelle e ogni esigenza cutanea richiede un trattamento specifico, come p. es. i trattamenti Lubex anti-age.

Ulteriori informazioni su Lubex anti-age

Themen